Gio, 2 dicembre 2021

Is 26,1-6; Sal 117; Mt 7,21.24-27

Benedetto colui che viene nel nome del Signore

Costruire la casa sulla roccia corrisponde in Mongolia a saper montare bene la propria ger (tenda tradizionale). I forti venti della steppa possono spazzarla via in pochi minuti. La nostra sequela di Cristo non può essere superficiale, improvvisata. Sono gli stessi cristiani mongoli a chiedercelo, esigendo da noi missionari profondità e coerenza. Occorre che tutti insieme ci mettiamo sempre e di nuovo in ascolto del Maestro e proviamo a trasformare in vita le sue parole, molto apprezzate in Asia.

Da Punti Luminosi, un pensiero al giorno del Beato Giuseppe Allamano

la vita umana è tanto più piena e intensa, quanto più è vissuta per amore di Dio.

image_pdfimage_print
/

Sei hai gradito questa pagina,

sostienici con una donazione. GRAZIE.