DAL 1899 L’UMANITÀ IN PRIMA PAGINA

Questo sito, per scelta, NON fa pubblicità, NON richiede registrazioni di sorta, NON è a pagamento.

* Per non fare concorrenza «sleale» alla copia stampata,

la nuova rivista è online dalle prime ore del 16° giorno di ogni mese di uscita.

LETTERE – “Antisemitismo strisciante?”.

Spettabile redazione,
su Missioni Consolata di dicembre 2004 trovo pubblicata una mia lettera con un titolo incongruente e sbagliato «Antisemitismo strisciante?», anche se la brevissima risposta sembra condividee il contenuto.
Faccio osservare che semiti sono tutti i popoli del vicino Oriente e non solo gli ebrei: l’antisemitismo rivolto al solo Israele è un’indebita appropriazione letteraria. E mi sorge spontanea la domanda: si può criticare e condannare la politica di Israele senza essere tacciati di antisemitismo?
Max Cole
Brescia

«Si può criticare… senza essere tacciati di antisemitismo»? La risposta dovrebbe essere: sì. Ma abbiamo usato il verbo al condizionale.

Max Cole