DAL 1899 L’UMANITÀ IN PRIMA PAGINA

Questo sito, per scelta, NON fa pubblicità, NON richiede registrazioni di sorta, NON è a pagamento.

* Per non fare concorrenza «sleale» alla copia stampata,

la nuova rivista è online dalle prime ore del 16° giorno di ogni mese di uscita.

150622 Consolata coreana 01_resize

150622 Consolata coreana 01_resize

Festa della Consolata in Korea, presentazione della nuova imamgine della Consolata in stile coreano, opera della pittrice Shim Sun-hwa Caterina - Ho cercato di immergermi nei simboli dell’immagine della Madre Consolata, e ho cercato di ri-esprimere la stessa simbologia con lo stile proprio delle immagini coreane. I lineamenti del volto della Vergine li ho resi con i lineamenti teneri e leggermente arrotondati del volto coreano, mentre lo sguardo dolce della madre si fissa sul figlio Gesù. I capelli di Maria Consolata stretti da una bella spilla tradizionale, dal colore oro, indicano in lei la Madre celeste. Il colore del vestito tradizionale coreano della Santissima Madre, salvando il senso simbolico della santità, è di un azzurro oceano profondo, mentre la sua verginità è resa dalle parti in rosso. Il riflesso dorato dell’anello esprime la sua fedeltà eterna, mentre la pietra di giada simboleggia la sua maternità. Gesù è stato rappresentato in atteggiamento regale, simboleggiato dalla tunica verde che ricopre l’indumento intimo ed è ricoperta a sua volta da un mantello rosso. Un cordoncino tradizionale rosso ne completa l’abbigliamento.