DAL 1899 L’UMANITÀ IN PRIMA PAGINA

Questo sito, per scelta, NON fa pubblicità, NON richiede registrazioni di sorta, NON è a pagamento.

*

La nuova rivista è online dalle prime ore del 1° giorno di ogni mese.

Dom, 18 luglio 2021 – XVI DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Ger 23,1-6; Sal 22; Ef 2,13-18; Mc 6,30-34

Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla

Le pecore senza il pastore si perdono. In Mongolia persino i bimbi lo sanno. È il lavoro principale nelle steppe: portare le pecore al pascolo e vigilare lungo il giorno, prima di ricondurle la sera vicino alla propria ger (la tenda mongola). Senza il Signore ci perdiamo; quando lo allontaniamo dalla nostra vita ci condannaniamo alla confusione e al pericolo. La sua presenza non è asfissiante e oppressiva, al contrario ci lascia liberi, vegliando. Noi siamo la sua vita e lui è la nostra.

Da Punti Luminosi, un pensiero al giorno del Beato Giuseppe Allamano

Abitualmente Dio non concede la grazia di convertire i cuori di chi non vive unito a Lui con un amore tanto grande da fare miracoli.