Missioni Consolata

Dal 1899 il mondo in prima pagina

Il piccolo regno di Kadyrov

di Roberta Bertoldi Novembre 2014 (RUSSIA) in Articolo

Ai confini dell’Europa (3): la Cecenia
Dopo la deportazione staliniana del 1944 e due sanguinose guerre civili, nella piccola repubblica caucasica pare vigere la calma. Il presidente Ramzan Kadyrov, fedelissimo di Putin, tiene in pugno il paese. Senza alcuna preoccupazione per i diritti umani.

 leggi tutto…

Finalmente Angola

di Dani Romero Novembre 2014 (ANGOLA) in Articolo

I missionari della Consolata sbarcano in un nuovo paese africano
lo scorso mese di agosto i missionari della Consolata hanno realizzato un sogno: inaugurare la loro prima missione in Angola. Era dal 2005, anno del loro XI Capitolo generale, che studiavano la possibilità di un’apertura in un nuovo paese africano.


 leggi tutto…

Laici missionari sulla frontiera

di Chiara Viganò Novembre 2014 (ITALIA) in Articolo

Le realtà laicali del mondo missionario italiano
Dal 31 maggio al 2 giugno scorsi si è svolto, presso la casa dei missionari della Consolata di Bevera (Lecco), il secondo convegno dei laici missionari allo scopo di creare rete e valorizzare le esperienze in atto.



 leggi tutto…

Dalla montagna del vento

di Paolo Moiola Novembre 2014 (BRASILE) in Articolo

Lungo il Rio Branco. Viaggio a Roraima / 2

Invasioni, epidemie, distruzioni. Davi Kopenawa, sciamano e voce internazionale del popolo yanomami, ha conosciuto e pagato sulla propria pelle l’incontro con l’uomo bianco. Con la forza della sua intelligenza è riuscito a non farsi fagocitare. Oggi è conosciuto in tutto il mondo e la causa indigena ha trovato in lui un rappresentante di grande spessore, rispettato e ascoltato. Lo abbiamo incontrato nella sede di Hutukara, a Boa Vista.

 leggi tutto…

Di guerra in guerra

di Piergiorgio Pescali Novembre 2014 (MONDO) in Articolo

Nel mondo un’inflazione di conflittualità
Esaminando i dati sulle guerre in essere, si scopre che dal 1945 la conflittualità nel mondo è in costante aumento. Per ragioni ideologiche, per conquistare il governo, per motivi etnici, per controllare le risorse naturali. Il panorama e le prospettive sono desolanti. Tanto che papa Francesco parla di «Terza guerra mondiale».  leggi tutto…

Tutti pazzi per il mobile

di Marco Bello e Gianluca Iazzolino Novembre 2014 (BURKINA FASO) in Articolo

Inchiesta «mobile money» - Denaro virtuale / 3
Uno dei paesi più poveri del mondo. Privo, quasi, di risorse. Un popolo tenace e ingegnoso. Forse perché nei secoli ha dovuto resistere a un clima ostile. Alfabetizzati e non, i Burkinabè sono molto ricettivi alle nuove tecnologie.



 leggi tutto…