Rivista Missioni Consolata – 121 anni

DAL 1899 L’UMANITÀ IN PRIMA PAGINA

Giuliano Ferrara

Q uesta mia lettera vi meraviglierà un po’: sono qui per un «consiglio», se possibile.
Ho ricevuto lo splendido numero di ottobre/novembre di Missioni Consolata, potendo leggere finalmente le notizie che avrei voluto leggere da tempo, così ben descritte e rivelatrici.
E adesso vengo al consiglio, quasi un ordine: mandate una copia di questa eccezionale rivista a Giuliano Ferrara, quello della rubrica «Otto e mezzo».
Io lo conosco da poco tempo, e me ne rammarico. Mi pare un uomo di grande buon senso, senza troppi peli sulla lingua: ha dichiarato egli stesso (e giorni fa l’ha ripetuto) di essere stato comunista, figlio di comunisti che in un loro libro esaltavano Stalin.
Mandategli la rivista, sollecitandolo a farci conoscere le cose nascoste. Ditegli pure che il consiglio viene da un suo «nuovo» ascoltatore, entusiasta

Angelo Masset